Balluff Story

Una storia che vale la pena di raccontare



Dalla bicicletta alla partnership con l'industria automobilistica

Biciclette, motociclette e macchine da cucire costituiscono il punto di partenza di una storia di 90 anni costellata di successi. 1921 Gebhard Balluff crea la sua officina meccanica di riparazioni, dalla quale si sviluppa un'azienda per pezzi di precisione, torniti e fresati. Balluff diventa quindi anche fornitore per la fabbrica di macchine Heller. Agli inizi degli anni cinquanta, Balluff inizia a produrre interruttori a camma secondo le prescrizioni e disegni di Heller, necessari per i più innovativi controlli elettrici per macchine utensili. Successivamente Heller affida a Balluff la responsabilità per lo sviluppo di ulteriori prodotti. 1956 In seguito a ciò viene sviluppato il primo sensore di limite elettromeccanico brevettato: è l'inizio di una nuova era per Balluff, che diventa un partner dell'industria meccanica.

Dall'interruttore di prossimità induttivo all'assortimento full range

Nel 1968 Inizia la produzione di serie dei sensori di prossimità induttivi BES. Nel 1978 subentrano anche gli interruttori optoelettronici BOS. Già un anno dopo, con i commutatori controllati a microprocessore in combinazione con codificatori angolari la gamma di prodotti viene ulteriormente estesa. Nel 1980 viene avviata la produzione di trasduttori di rotazione BRG, nel 1984 quella di sistemi di identificazione BIS e nel 1987 dei trasduttori di posizione Transsonar BTL. La diversificazione continua. Oggi Balluff GmbH offre ai propri clienti un assortimento di prodotti full-range per tutti i settori dell'automazione.

Da Neuhausen auf den Fildern ad azienda operante sul mercato mondiale

Al contempo, Balluff cresce sino a diventare un'azienda operante a livello globale, che attualmente conta 2200 collaboratori al suo attivo. 1971 Viene fondata la prima filiale in Austria. Seguono nel 1980 Nihon Balluff in Giappone e nel 1981 Balluff Inc. negli USA. Ulteriori filiali vengono istituite in Brasile (1983), Ungheria e Singapore (1989). Con la decisione del 1989 di creare uno stabilimento produttivo in Ungheria, viene spianata la strada per l'ulteriore sviluppo dell'azienda. Oggi questo stabilimento conta oltre 500 collaboratori. Prodotti standard, serie su vasta scala e produzione di unità garantiscono la competitività sui mercati internazionali. Dal 1993 anche Balluff Repubblica Ceca è sul mercato. Anno dopo anno, vengono poi fondati un ufficio del Servizio Assistenza a Shanghai, Repubblica Popolare Cinese (1994) ed altre affiliate in Svizzera (1995), Italia (1996), Gran Bretagna (1997), Polonia (1998), Canada ed Australia (1999). Sul finire del secolo, Balluff diventa una società a responsabilità limitata, includendo Francia e Corea del Sud e lo stabilimento produttivo in Svizzera, Hy-Tech Balluff Group. Negli anni successivi, vengono fondate ulteriori affiliate in Messico (2001), Paesi Bassi e Svezia (2002), Cina e Belgio (2003), Spagna e Cina (2004) nonché nella capitale della Federazione Russa a Mosca (2005). Nel 2007 si aggiunge un'ulteriore filiale in Giappone e la ditta Balluff GmbH acquisisce la ditta SIE di Viernheim, produttrice di sensoristica capacitiva. Nel 2012 Balluff integra la propria competenza tecnica nell'ambito della tecnologia di misurazione della corsa con l'acquisizione della ditta High Resolution, di Kirchheim/Teck.

Consolidamento della sede tedesca

La ditta Balluff GmbH non trascura di ampliare anche la propria sede centrale tedesca. Nel 1976 e nel 1984 la casa madre di Neuhausen a.d.F. viene ampliata con nuovi corpi di fabbrica. Nel 2000 vengono inaugurate un'ulteriore produzione e un nuovo centro logistico. Con la nuova costruzione, entrata in attività nel 2006, viene realizzato il progetto più recente per il consolidamento della sede tedesca. L'investimento effettuato nel 2006, pari a circa 8 milioni di euro, è un chiaro "sì" a Neuhausen.

Formazione e supporto alle "nuove leve"

Per Balluff con il termine "ampliamento" si intende anche la formazione di collaboratori qualificati. Formazione e aggiornamento sono molto importanti. Così Balluff GmbH offre ai propri collaboratori la possibilità di essere sempre aggiornati sulla propria attività. E per fornire supporto alle "nuove leve", Balluff offre la possibilità di compiere una formazione o un ciclo di studi in collaborazione con l'Accademia del Lavoro di Stoccarda  (Duale Hochschule Stuttgart) o il Politecnico di Esslingen (Hochschule Esslingen). L'annuale Girls' Day mostra poi come nel settore tecnico, ancora caratterizzato da una maggioranza maschile, Balluff orientata verso un trattamento che preveda “parità di condizioni”. Offre a ragazze dalla quinta elementare alla seconda liceo l'opportunità di confrontarsi con prospettive che non rispecchino meramente i "profili professionali tipicamente femminili".

Panorama

In qualità di Global Player dall'assortimento full-range, e grazie al consolidamento della sede tedesca e alla promozione delle "nuove leve", Balluff GmbH gode attualmente di un'eccellente reputazione sul mercato ed è ritenuta un'azienda estremamente moderna, in grado di affrontare al meglio le sfide del futuro.