Balluff - Pionieri della "Supply Chain sicura"

Messa in atto con successo la nuova direttiva UE per il trasporto merci via aerea

Trasporto merci via aerea

Il Luftfahrtbundesamt (Ente federale per la navigazione aerea) di Braunschweig, succursale di Stoccarda, il 21 Marzo 2012 ha conferito all'azienda operante nel settore dei sensori e dell'Industrial Networking Balluff di Neuhausen a. d. F. lo status di "Mittente conosciuto ufficialmente riconosciuto" mediante un apposito audit. Pertanto Balluff entra a far parte delle prime 100 aziende sull'intero territorio federale (su 40.000 stimate) a fregiarsi già oggi di questa importante omologazione ufficiale. I Clienti dell'azienda possono quindi essere certi che continueranno a ricevere la loro merce per via aerea anche dopo il 25 marzo 2013 in modo rapido ed affidabile.

Questo passaggio per Balluff rappresenta una logica conseguenza del regolamento CE N. 300/2008, il quale definisce le condizioni generali per il trasporto merci via aerea in ambito civile. Pertanto, a far data dal 29 Aprile 2010, devono essere applicate nuove disposizioni in merito alla cosiddetta "catena di fornitura sicura" del regolamento UE di sicurezza VO (CEG) N. 300/2008 e delle relative norme di attuazione riviste. In questo modo considerevoli variazioni sono di competenza dell'industria che effettua il trasporto per via aerea, soprattutto se si tratta di un "Mittente Conosciuto" (MC). Lo status attuale di "Mittente conosciuto“, che sinora si basava essenzialmente su di una autodichiarazione, perderà validità dal 25 Marzo 2013.

A partire da questa data, tutte le condizioni necessarie per questa procedura saranno soddisfatte solo da spedizioni via aerea effettuate da un "Mittente conosciuto ufficialmente riconosciuto“, soggette alle rispettive misure di sicurezza, trasportate da incaricati regolamentari e consegnate presso l'aeroporto alle compagnie aree e/o ai relativi Handling Agents. Al fine di ottenere questa certificazione le aziende devono mettere in atto molteplici provvedimenti, così dovrà essere nominato ad esempio un incaricato della sicurezza aerea, nonché perlomeno un sostituto dello stesso. Inoltre, tutto il personale coinvolto dovrà essere formato, dovranno essere elaborati concetti di sicurezza e, all'occorrenza, dovranno essere prese misure architettoniche atte a proteggere il settore corrispondente da eventuali accessi non autorizzati. In seguito avranno luogo il collaudo e la validazione, direttamente in loco, a cura del Luftfahrtbundesamt (Ente federale per la navigazione aerea).

Dopo il 25 Marzo 2013, tutte le aziende prive di una validazione ufficiale, prima della spedizione per via aera dovranno inviare le loro merci, attualmente "insicure“, ad un'adeguata ditta di servizi affinché vengano controllate, radiografate ed autorizzate separatamente. C'è da aspettarsi che tutto ciò comporti considerevoli svantaggi concorrenziali perché, oltre ai costi aggiuntivi, le aziende coinvolte dovranno anche prepararsi ad eventuali ritardi nelle consegne imputabili ai necessari tempi di disbrigo e di attesa delle procedure.

"Siamo molto orgogliosi e felici di far parte delle prime 100 aziende in Germania che hanno ottenuto tale status dall'LBA. In questo modo la ditta Balluff non dà solamente il suo contributo al miglioramento della sicurezza del traffico aereo mondiale, bensì possiamo anche continuare a garantire ai nostri Clienti le performance di fornitura che si aspettano da parte nostra. Questo è per noi un'ulteriore pietra miliare per quanto concerne la questione "Supply Chain Security", che continueremo a perseguire con determinazione anche in futuro." Hondo Santos/Direttore della sezione logistica presso Balluff GmbH.

Contatto Marketing/Press

Sig.ra Cristina Carnero

Inviare e-mail