Equipaggiati al meglio per l'impiego in ambienti gravosi

Sensori a ultrasuoni Steelface

Gli impianti di riempimento nell'industria alimentare sono soggetti a rigide norme igieniche che prevedono l'utilizzo di detergenti aggressivi. Ecco perché i sensori utilizzati devono essere estremamente robusti e resistenti agli agenti chimici.

Con il sensore a ultrasuoni Steelface Balluff non offre solamente un sensore resistente alla corrosione ed alle alte temperature per la misurazione dei livelli di riempimento ed il riconoscimento degli oggetti, bensì un preciso sensore contenuto in una custodia chiusa, di alta qualità, in acciaio inox (AISI 316Ti) con classe di protezione IP 68/69K. Le schiume detergenti aggressive non possono pertanto nuocere ai sensori.

Senza contatto, essi misurano con esattezza anche in presenza di nebbia, vapore e polvere. Tutto questo da grande distanza, in quanto si contraddistinguono per il loro elevato raggio d'azione. Inoltre non hanno bisogno di una controparte, perciò sono più flessibili e facili da applicare rispetto ad altri sensori. Installazione e montaggio successivo risultano estremamente semplici. Nella versione analogica non è nemmeno necessario attuare una regolazione. Per la versione a commutazione la regolazione è semplice.

I vantaggi per voi

  • Elevato raggio d'azione
  • Misurazione continua, senza contatto
  • Resistenti agli agenti chimici, anche in presenza di schiume detergenti aggressive
  • Pregevole custodia chiusa in acciaio inossidabile (AISI 316Ti)
  • Classe di protezione IP 68/69K
  • Resistenti alla corrosione, anche quella perforante
  • Nessun disturbo dovuto a nebbia, vapore e polvere
  • Semplice riequipaggiamento

Rilevamento del livello con sensori a ultrasuoni Steelface