Il processo Poka-Yoke
Il processo Poka-Yoke

Funzionamento del Poka Yoke

I possibili punti deboli vengono eliminati già in fase di sviluppo di una linea produttiva. Tuttavia, durante il funzionamento si verificano difficoltà spesso imprevedibili. Queste devono essere identificate, si deve implementare un metodo di riconoscimento e sviluppare una procedura per il loro controllo.

Il rispetto degli standard qualitativi è la premessa per una produzione ottimale. Da realizzare attuando una mirata gestione degli errori già a processo avviato, servendosi del Poka Yoke.

Attraverso una produzione trasparente ogni fase è tracciabile. I tipici punti deboli si possono identificare precocemente e attuare le relative contromisure. Ciò incrementa la sicurezza produttiva, permette di effettuare correzioni veloci e adattamenti tempestivi in caso di standard mutevoli.

Solo i sensori di Balluff riescono a garantire questa necessaria trasparenza e flessibilità

Fase uno e due: Identificazione e riconoscimento

  • Identificare le criticità

    Garantire gli standard qualitativi tramite controlli Poka-Yoke

    Punti deboli tipici

    Le tipiche fonti di errore sono date da componenti mancanti o errati, da un'insufficiente valutazione dei colori, da un montaggio difettoso o da inserimenti di dati e set-up della macchina manuali.

    Altre criticità

    Le spire dei filetti rappresentano un frequente problema di produzione. Le spire dei filetti mancanti o incomplete possono verificarsi in viti, perni e fori filettati.

    Una grande difficoltà è anche quella di trovare la vite adatta per una particolare coppia e sequenza di serraggio. Le regolazioni elettriche della coppia sono un passo nella giusta direzione, ma non possono evitarne i problemi. Il posizionamento di utensili dinamometrici si è dimostrato efficace.

    I difetti si possono anche verificare ovunque si operino marcature o etichettature manuali. Tali difetti devono essere evitati tramite un semplice sistema Traceability.

    La soluzione

    Per l'eliminazione dei difetti vale quanto segue: Ogni fase di processo eseguita manualmente può introdurre un difetto. Ciò include tutte le fasi di montaggio e le regolazioni macchina. In questi settori, tramite una valutazione si deve garantire che vengano soddisfatti idonei standard qualitativi come quelli del Total Quality Management (TQM). In generale, per ogni fase di montaggio si dovrebbero eseguire almeno due controlli Poka-Yoke.

    Le particolarità

    • garantire idonei standard qualitativi tramite controlli Poka-Yoke
    • facile sistema Traceability per l'eliminazione di difetti tipici
    Controllo ottico e regolazione dell'inclinazione dei sedili dei veicoli

    In questa applicazione si regola e controlla otticamente l'inclinazione dei sedili dei veicoli.

  • Implementare la rilevazione dei difetti

    Controllo delle fasi di processo mediante sensori e sistemi Vision per l'eliminazione dei difetti

    I sensori e i sistemi Vision di Balluff verificano che tutte le fasi di processo siano state eseguite correttamente. Si questa base è possibile evitare i difetti.

    Eliminazione passiva e attiva dei difetti

    Esistono due metodi per impedire i difetti in produzione: l'eliminazione passiva e attiva dei difetti.

    Tramite una codifica meccanica, l'eliminazione passiva dei difetti garantisce che un processo non sia eseguibile in modo errato. Ciò è molto efficace ed economico.

    Nell'eliminazione attiva dei difetti i sensori e i sistemi Vision controllano se una fase di processo è stata eseguita correttamente. Questa modalità è più flessibile e può fornire più dati rispetto a un dispositivo passivo. Inoltre si possono facilmente integrare i metodi per la tracciabilità. Per l'implementazione di un'eliminazione attiva dei difetti viene impiegato un sensore digitale o analogico, un sensore di colore o un sistema di tipo Vision.

    Implementare i sensori

    I sensori dispongono di uscite standardizzate, digitali (si/no) oppure analogiche (misurazione). Quale sia la versione da utilizzare lo si deduce dal rispettivo compito.
    Ogni uscita può essere gestita a piacimento. È quindi possibile comandare semplici spie di controllo, strumenti di misurazione o anche funzioni di estrazione per lo scarto o il post-trattamento.

    Implementare sistemi Vision

    I sistemi di tipo Vision vengono impiegati laddove i tradizionali sensori raggiungono il loro limite. Si distingue tra sistemi Vision e sensori Vision.

    I sensori Vision come il sensore Vision BVS di Balluff sono l'ideale per l'eliminazione dei difetti. Sono semplici, economici e flessibili.

    I sistemi Vision offrono vantaggi in operazioni complesse come il controllo di robot, l'analisi di immagini, la rilevazione e il salvataggio di immagini.

    Implementare la rilevazione dei difetti

    Eliminazione passiva e attiva dei difetti a confronto