Sicurezza nelle zone a rischio di esplosione
Sicurezza nelle zone a rischio di esplosione

Sicurezza nelle zone a rischio di esplosione

Nelle zone a rischio di esplosione si possono compiere molte attività solo tramite una rilevazione affidabile della posizione. Ad esempio, il monitoraggio di cilindri idraulici o pneumatici, il controllo di valvole a comando idraulico o pneumatico nonché il rilevamento dei livelli.

Per le diverse zone a rischio di esplosione, Balluff vi offre trasduttori di posizione e sensori Micropulse a misurazione contactless nelle varie versioni. Con le fondamentali certificazioni internazionali come ATEX (EU), IECEx (internazionale), NEC (USA) o CEC (Canada) nonché ulteriori omologazioni locali. I vostri impianti e componenti standardizzati potranno così essere commercializzati e installati in modo sicuro sui mercati mondiali.

Esempi di applicazione

  • Feedback di posizione con encoder

    Feedback di posizione sicuro per tutte le zone a rischio di esplosione

    Molte applicazioni in ambienti a rischio di esplosione richiedono l'utilizzo di encoder per un feedback di posizione affidabile. Ad esempio, valvole di regolazione e intercettazione nella catena petrolifera e del gas, nelle raffinerie e negli impianti petrolchimici.

    Per le zone a rischio di esplosione 0 e 1, Balluff vi offre sensori di posizionamento lineare magnetostrittivi in varie forme a barra. Le nostre versioni incapsulate a pressione hanno diversi profili prestazionali, ad es. per le zone a rischio derivante dalla presenza di gas o polveri. Sono disponibili versioni anche per l'impiego nella zona a rischio di esplosione 2, in grado di sopportare i potenziali rischi di esplosione.

    Le custodie dei nostri sensori di posizionamento lineare magnetostrittivi sono robuste e incapsulate a pressione. Il modulo elettronico è semplice e rapido da sostituire. Così tutte le versioni sono conformi alle prescrizioni dell'industria petrolifera e del gas per quanto riguarda l'elevata affidabilità e la pratica manutenzione.

    Le particolarità

    • IECEx, ATEX, NEC e molte altre certificazioni internazionali
    • impiegabili in zone 0, 1 e 2
    • campo di misurazione fino a 7620 mm
    • segnale di uscita assoluto con risoluzione fino a 5 µm
    • resistenti a pressioni fino a 600 bar
    • disponibili svariate interfacce
    • poco ingombro grazie alla custodia corta
    • rapida messa in funzione tramite impostazione della curva caratteristica
    Trasduttori di posizione Micropulse

    Valvole di regolazione e intercettazione nella catena petrolifera e del gas, nelle raffinerie e negli impianti petrolchimici

  • Controllo di finecorsa e monitoraggio tramite sensori induttivi

    Controllo e monitoraggio affidabili con sensori induttivi NAMUR

    Balluff vi offre un'ampia gamma di sensori induttivi NAMUR resistenti all'alta pressione fino a 500 bar – impiegabili per il controllo di finecorsa su cilindri idraulici e per il monitoraggio di posizioni valvole in ambienti a rischio di esplosione. Tutti i sensori sono resistenti ai fluidi e disponibili con custodie e filetti di varie dimensioni.

    Alcuni di questi sensori sono adatti in ambienti dove l'atmosfera esplosiva si verifica solo saltuariamente. Tuttavia, in abbinamento a un amplificatore dei circuiti di separazione, questi sensori si possono impiegare anche per impianti e locali a rischio di esplosione in zona 1 (2G).

    Le particolarità

    • impiegabili in zone 1 (2G) e 2 (3G)
    • resistenti a pressioni fino a 500 bar
    • resistenti alle alte temperature fino a 120 °C
    • senza usura poiché contactless
    • insensibili alla sporcizia
    • protezione dai cortocircuiti
    • ampia gamma di custodie standard
    • cavo incorporato o connettore
    Sensori induttivi

    Controllo di finecorsa

  • Con i sensori per cilindri monitorare polveri, gas e vapori in modo sicuro

    Protezione da polveri, gas e vapori esplosivi

    I nostri sensori di campo magnetico per cilindri BMF 255 sono stati sviluppati nello specifico per ambienti in cui costantemente, frequentemente o per lungo tempo sono presenti polveri, gas e vapori esplosivi – la zona a rischio di esplosione 0/20.

    I sensori Balluff sono facili da montare. Vengono inseriti dall'alto nelle scanalature a T o, con staffe angolari, applicati anche ai cilindri circolari e cilindri con tirante.

    Tramite un cavo, che potete assemblare da soli, in modo rapido e confortevole potete collegare ogni sensore all'idoneo amplificatore dei circuiti di separazione all'esterno della zona a rischio di esplosione. L'amplificatore con uscita relè funge da interfaccia fra i segnali elettrici provenienti dalla zona soggetta a rischio di esplosione e da quella non soggetta a detto rischio. Balluff offre anche l'amplificatore dei circuiti di separazione – qualità affidabile da un'unica fonte.

    Le particolarità

    • per zona 0/20
    • inseribili dall'alto, in modo semplice e rapido, nella scanalatura a T, con fissaggio a fermaglio
    • sensore, amplificatore dei circuiti di separazione e staffa angolare da un'unica fonte
    • cavo assemblabile lungo 6 metri