Sensori induttivi
Sensori induttivi

Massima qualità e precisione per l'automazione

L'automazione è difficilmente concepibile senza sensori induttivi. Ovunque si utilizzi l'automazione, è necessario il rilevamento senza contatto della posizione di oggetti metallici con una certa resistenza all'usura e affidabilità. Che si tratti di ingegneria meccanica, produzione elettronica, industria automobilistica, alimentare o delle materie plastiche.

Balluff offre un'ampia gamma di sensori induttivi in diversi modelli per quasi tutte le applicazioni: dai sensori standard ai sensori con distanza di commutazione maggiore, dai sensori igienici, ad alta pressione ai sensori Ex, dal sensore di fattore 1 ai sensori interamente in metallo. Questi hanno anche un rivestimento supplementare in ceramica o PTFE, in modo che gli spruzzi di saldatura, ad esempio, non possano aderire. Troverete anche sensori completamente metallici con fattore 1 all'interno del nostro portfolio.

Con l'aiuto dei sensori induttivi Balluff è possibile monitorare, controllare e automatizzare processi e stati. E tutto questo nella massima qualità, anche in ambienti estremi.

I vantaggi più importanti

  • Idonei per una molteplicità di applicazioni
  • Senza usura poiché senza contatto
  • Insensibili alla sporcizia
  • Protezione dai cortocircuiti
  • Nelle forme costruttive da 3 mm Ø fino a 80x80 mm in dimensioni quadrate

Famiglie di prodotti

  • Sensori standard induttivi con modelli di preferenza

    Soluzioni collaudate in tutto il mondo per comandare, posizionare e controllare

    I nostri sensori standard induttivi BES per il riconoscimento degli oggetti nel settore metallurgico sono robusti ed affidabili. Con una gamma di oltre 500 serie, per ogni tipo di applicazione offriamo il sensore induttivo adatto.

    La tecnologia impiegata a livello mondiale dispone di un ottimo rapporto prezzo/prestazioni e, anche in grandi quantità, i tempi di fornitura sono molto brevi.

    Le caratteristiche particolari

    • sensori per cilindri con Ø 6,5 mm, M8, M12, M18, M30 e forma quadrangolare 40 × 40 mm
    • versioni a filo e non a filo
    • varianti a filo con distanze di lavoro fino a 15 mm
    • varianti non a filo con distanze di lavoro fino a 30 mm
    • collegamento a connettore o cavo
    Sensori standard induttivi con modelli di preferenza
    Sensori standard induttivi con modelli di preferenza

  • Sensori induttivi a 2 fili

    Di impiego universale in un ampia varietà di formati

    Con i sensori induttivi a 2 fili di Balluff riducete miratamente il numero di varianti nella vostra applicazione. Ciò abbatte spazio e costi di magazzino, senza per questo dover rinunciare alle funzionalità. Perché il nostro programma standard in tecnologia a 2 fili, con una distanza di lavoro da 0 a 50 mm prevede sensori da M8 a M30 nonché in forma quadrangolare. Ed è l'ideale per la maggior parte di controlli PNP o NPN. I nostri sensori induttivi a 2 fili sono disponibili anche con una distanza di intervento maggiorata.

    Le caratteristiche particolari

    • sensori per alimentazioni DC, AC e AC/DC
    • in forme cilindriche, cubiche, a filo e non a filo
    • con varianti a cavo o connettore
    Sensori induttivi a 2 fili
    Sensori induttivi a 2 fili

  • Sensori induttivi resistenti all'alta pressione

    Perfetti per applicazioni in cilindri idraulici e valvole

    I nostri sensori induttivi resistenti all'alta pressione BHS resistono ad una pressione massima di 500 bar. Sono quindi perfetti per il monitoraggio di posizione del vostro impianto idraulico, come ad es. per il controllo di finecorsa su cilindri idraulici o il monitoraggio di posizioni valvole. Tale capacità viene ottenuta grazie a materiali della custodia resistenti ai fluidi e uno speciale procedimento di sigillatura. Per le vostre applicazioni specifiche vi offriamo varie forme costruttive e un programma completo con diversi diametri di custodie e misure del filetto.

    Le caratteristiche particolari

    • resistenti a pressioni fino a 500 bar
    • resistenti alle alte temperature fino a 120 °C
    • idonei all'impiego in zone con protezione antifdeflagrante
    • dimensioni da M5 a M18
    • forme corte e lunghe
    • con o senza battuta fissa
    Sensori induttivi resistenti all'alta pressione
    Sensori induttivi resistenti all'alta pressione

    Nel vasto campo delle applicazioni idrauliche, i sensori di prossimità resistenti all’alta pressione sono esposti a sostanze aggressive e ad ambienti di lavoro gravosi.

  • Sensori per applicazioni ECOLAB

    Elevata durata anche in condizioni ambientali estreme

    I nostri sensori per applicazioni ECOLAB BES sono estremamente resistenti alle sostanze abrasive e aggressive: la loro contrassegnatura è resistente all'abrasione e agli agenti chimici. Gli indicatori luminosi sono antirottura e la struttura della custodia è stata ottimizzata per una pulizia garantita, in modo che anche il vostro prodotto non risulteràcontaminato. Per l'impiego in ambienti estremamente aggressivi sono disponibili varianti con copertura completa in PTFE.

    Le caratteristiche particolari

    • acciaio inossidabile speciale, come ad es. 1.4404, 1.4571
    • elevata resistenza agli agenti chimici
    • elevato grado di protezione da IP67 a IP69K
    • disponibile range di temperatura elevato
    • disponibili certificazioni Ecolab, FDA
    • pulizia sicura (CIP)
    • varie forme costruttive e dimensioni
    Sensori per applicazioni ECOLAB
  • Sensori induttivi a fattore 1

    Maggiore flessibilità nella vostra produzione

    I sensori induttivi a fattore 1 BES sono impiegabili ovunque si debbano rilevare simultaneamente e con elevata precisione metalli di vario tipo. I nostri tuttofare per ogni metallo riconoscono in modo affidabile metalli ferrosi e non ferrosi, acciaio, ottone, alluminio ecc. senza fattore di riduzione a distanza di intervento. Resistono inoltre ai campi magnetici e si possono impiegare anche in presenza di forti campi elettromagnetici – ad esempio in impianti di saldatura. A tale scopo offriamo anche varianti con rivestimento in PTFE contro gli spruzzi di saldatura.

    Le caratteristiche particolari

    • elevate distanze di intervento senza fattore di riduzione in tutti i metalli
    • immunità ai campi magnetici
    • montaggio possibile in diversi metalli
    • elevata precisione e impiego flessibile
    • varie forme costruttive e dimensioni
    Sensori induttivi a fattore 1
    Sensori induttivi a fattore 1

    I sensori a fattore 1 riconoscono oggetti (ad es. oggetti in acciaio, alluminio o ottone) con identica distanza di commutazione (senza fattore di riduzione).

  • Sensori induttivi completamente in metallo

    Estremamente robusti per l'impiego in ambiente gravoso

    I sensori induttivi completamente in metallo BES estremamente resistenti di Balluff sono stati sviluppati nello specifico per applicazioni in ambienti molto gravosi. Custodia e frontale del sensore sono in acciaio inox. La robusta superficie attiva resiste a urti nonché sollecitazioni meccaniche e fluidi abrasivi. Per l'impiego in applicazioni di saldatura sono inoltre disponibili varianti con rivestimento in PTFE e ceramico contro gli spruzzi di saldatura. Grazie all'estrema resistenza dei nostri sensori potete ridurre i costi di mantenimento – e incrementare così la disponibilità del vostro impianto.

    Le caratteristiche particolari

    • estrema robustezza
    • elevata distanza di intervento
    • sensori a fattore 1 e sensori selettivi (ferroso/non ferroso)
    • resistenti a sostanze abrasive e prodotti detergenti
    • varie forme costruttive e dimensioni
    Sensori induttivi completamente in metallo
    Sensori induttivi completamente in metallo

    I sensori induttivi completamente in metallo con comportamento selettivo ignorano, a seconda della versione, i metalli ferrosi o non ferrosi.

  • Sensori induttivi resistenti ai campi magnetici

    Immunità ai campi magnetici, resistenza alla saldatura e versatilità in ambienti gravosi

    Per l'impiego in settori con forti campi elettromagnetici, come ad es. in impianti di saldatura e impianti a forte induzione, i nostri sensori induttivi resistenti ai campi magnetici BES sono l'ideale. Si dimostrano insensibili ai campi magnetici che si sviluppano nelle correnti elettriche di saldatura fino a 25 kA. Con il loro rivestimento ceramico supplementare convincono per la stabilità a spruzzi di metallo, scorie e residui di combustione. E garantiscono un lavoro di massima precisione in ogni ambito di impiego. La loro estrema robustezza riduce i costi di mantenimento e incrementa così la disponibilità del vostro impianto.

    Le caratteristiche particolari

    • estrema robustezza
    • immunità ai campi magnetici
    • resistenti agli spruzzi di saldatura
    • resistenti a sostanze abrasive e prodotti detergenti
    • varie forme costruttive e dimensioni
    Sensori induttivi resistenti ai campi magnetici
    Sensori induttivi resistenti ai campi magnetici

    I sensori induttivi resistenti ai campi magnetici sono insensibili ai campi magnetici che vengono generati con correnti elettriche di saldatura fino a 25 kA (con distanza rispetto al conduttore sotto tensione pari a ca. 5 cm).

  • Sensori induttivi resistenti alla saldatura

    Nessun problema con temperature e campi magnetici

    Incrementate la disponibilità dei vostri impianti e riducete al contempo i costi di mantenimento e immagazzinaggio. I sensori induttivi resistenti alla saldatura di Balluff riconoscono oggetti metallici, come acciaio, alluminio oppure ottone, con identica distanza di intervento. Con il loro rivestimento ceramico, sono altrettanto resistenti a spruzzi di metalli, scorie e residui di combustione, così come lo sono ai campi magnetici, che sorgono con correnti di saldatura fino a 25 kA. Non vengono danneggiati nemmeno da fluidi e detergenti. L'ideale per l'impiego in impianti di saldatura e di tempra ad induzione nonché in ambienti industriali gravosi.

    Le caratteristiche particolari

    • riconoscimento di oggetti metallici senza fattore di riduzione
    • estremamente robusti, immuni ai campi magnetici e resistenti agli spruzzi di saldatura
    • resistenti a sostanze abrasive e prodotti detergenti
    • disponibili in varie forme e dimensioni
    Sensori induttivi resistenti alla saldatura
    Sensori induttivi resistenti alla saldatura

  • Sensori induttivi resistenti alle alte temperature

    Massima precisione alle alte temperature

    I nostri sensori induttivi resistenti alle alte temperature BES sono adatti per aree a temperature altissime, fino a 230° C. In funzione della variante, oltre al corpo, anche la struttura dei cavi è predisposta per temperature elevate. L'elettronica del prodotto è completamente integrata o può essere facilmente collegata con gli accessori adatti.

    Grazie alle diverse forme costruttive, i nostri sensori induttivi resistenti alle alte temperature possono essere facilmente integrati nelle situazioni più differenti risolvendo così nel modo migliore anche problemi legati a spazi ristretti. Alcune varianti sono disponibili anche come sensori ad alta pressione, ampliando così notevolmente le possibilità di utilizzo.

    Caratteristiche principali

    • Range di temperatura fino a 230° C
    • Elevato grado di protezione fino a IP68
    • Custodia in acciaio inossidabile
    • Varie forme costruttive e dimensioni
    Sensori induttivi resistenti alle alte temperature
    Sensori induttivi resistenti alle alte temperature

    I sensori induttivi resistenti alle alte temperature si possono impiegare in un campo di temperatura fino +230 °C – particolarmente adatti per ambienti gravosi nell'industria siderurgica, nelle macchine per lo stampaggio a iniezione e nei processi di fucinatura e fonderia.

  • Sensori induttivi per ambienti ATEX

    Impiego versatile in tutti i tipi di zone Ex

    Nella nostra gamma troverete sensori induttivi per tutti i tipi di zone Ex. L’ambito d’impiego di tali interruttori, esenti da usura, spazia dagli ambienti delle zone 2/22, nei quali raramente si presentano atmosfere esplosive (Categorie 3G/3D), sino agli ambienti delle zone 0/20, che presentano il massimo rischio di esplosione.

    Grazie alla versatile gamma di varianti, i nostri sensori coprono un ampio ventaglio di applicazioni, consentendovi di rispondere ai più diversi requisiti. Tale completo portfolio comprende, ad esempio, sensori resistenti alle alte pressioni, sino a 500 bar; oppure, sensori dal campo di temperatura esteso – il tutto, in varie versioni di strutture. Naturalmente, nella nostra gamma troverete anche i relativi accessori, come gli amplificatori per circuiti di separazione NAMUR o i cavi di collegamento.

    Caratteristiche specifiche

    • per le seguenti zone: 0, 1, 2, 20, 21 e 22
    • Resistenti all’alta pressione fino a 500 bar
    • utilizzabili nei più diversi campi di temperatura
    • con relativi amplificatori per circuiti di separazione NAMUR
    • esenti da usura, in quanto senza contatto
    • resistenti ai fluidi
    • insensibili alla sporcizia
    Sensori induttivi per ambienti ATEX
    Sensori induttivi per ambienti ATEX

    Per tutti i tipi di zone Ex, Balluff offre sensori induttivi in varie versioni.

  • Sensori NAMUR induttivi

    Per il rilevamento dello stato in zone sensibili

    I sensori NAMUR induttivi e gli amplificatori di commutazione vi consentono un semplice rilevamento contactless dello stato in zone sensibili. I sensori vengono posizionati all'interno e gli amplificatori di commutazione all'esterno della zona di lavoro. Ciò favorisce la stabilità del processo.

    Oltre alle versioni standard offriamo anche varianti per l'alta pressione, ad esempio per il monitoraggio delle posizioni finali in cilindri idraulici o per il monitoraggio della posizione sulle valvole. Potrete disporre di varianti protette per impianti a rischio di esplosione oppure locali di Zona 1 e 2. Sono inoltre disponibili tipi collaudati per applicazioni nell'industria dei semiconduttori.

    Le caratteristiche particolari

    • supporto nella stabilità del processo
    • anche per cilindri idraulici e zone a rischio di esplosione
    • riconoscibili casi di errore
    Sensori NAMUR induttivi
  • Sensori ad anello e a tubo flessibile induttivi

    Ideali per il riconoscimento di pezzi piccoli

    I nostri sensori ad anello e a tubo flessibile induttivi lavorano in modo estremamente affidabile e sono destinati al riconoscimento di piccoli pezzi con elevata velocità dell'oggetto fino a 20 m/s. Grazie al prolungamento integrato degli impulsi fino a 150 ms, i segnali di commutazione possono essere sfruttati in modo sicuro dai controlli. Come utenti beneficerete anche della semplice installazione. Perché i sensori si possono montare universalmente, allineare l'uno con l'alto e impilare a una distanza > 20 mm.

    Le caratteristiche particolari

    • principio di funzionamento affidabile del sensore per elevate velocità dell'oggetto
    • sensori induttivi ad anello installabili universalmente grazie a varie dimensioni
    • sensori induttivi per tubi di riempimento minuteria di facile montaggio sul flessibile di alimentazione
    • impilabili a una distanza > 20 mm
    Sensori ad anello e a tubo flessibile induttivi
  • Sensori induttivi di distanza

    Misurazione affidabile di posizioni, distanze e differenziazione di materiali

    I nostri sensori induttivi di distanza BAW misurano le diverse posizioni nonché distanze e possono discriminare anche varie tipologie di materiale. Lavorano contactless, non hanno quindi usura e si contraddistinguono per un'elevata longevità.

    La loro funzione Teach dispone di un campo di linearità regolabile, che permette una rapida messa in funzione durante la prima installazione e garantisce tempi di inattività contenuti nella sostituzione del sensore.

    Grazie alla varietà di forme costruttive disponibili, i sensori induttivi di distanza si lasciano facilmente integrare in ogni applicazione. Tra i più importanti campi di impiego troviamo il monitoraggio di movimenti in dispositivi di giunzione, punzonatura o serraggio dell'industria meccanica o la rilevazione di squilibri e dilatazioni di assi.

    I sensori induttivi di distanza forniscono un segnale assoluto analogico di tensione, corrente o IO-Link.

    Le caratteristiche particolari

    • compatti, robusti ed affidabili
    • senza usura poiché contactless
    • principio di misurazione assoluta
    • campi di misurazione da 0,2 a 50 mm, anche apprendibili
    • tempo di risposta breve ed elevata precisione di ripetibilità e linearità
    • elevato range di temperatura, bassa deriva di temperatura
    • facile utilizzo grazie a interfacce analogiche e IO-Link
    Sensori induttivi di distanza
  • Sistemi di posizionamento induttivi

    Integrazione perfetta anche in poco spazio

    I sistemi di posizionamento induttivi BIP convincono anche in condizioni di montaggio ristrette: Perfettamente integrabili, misurano la posizione di oggetti metallici con la massima precisione in modo contactless e perciò senza usura. Per farlo rilevano in modo affidabile corse di misurazione lineari tramite un semplice target. Un semplice elemento costruttivo della macchina, come ad es. il disco di rotazione, può già fungere da target. I valori di misurazione, in base alla versione, vengono emessi tramite IO-Link o come segnale di uscita analogico.

    Il campo d'impiego principale dei sensori è il monitoraggio di mandrini di azionamento e dispositivi di serraggio. Qui i sistemi di posizionamento induttivi garantiscono un processo di serraggio ineccepibile. Inoltre, nell'industria meccanica, il sistema di posizionamento è integrabile in molte altre applicazioni con movimenti lineari, ad es. per rilevare profondità di fustellatura, posizioni delle pinze, posizioni di rulli, posizioni di valvole ecc. L'elevata precisione di ripetibilità garantisce un'ottimale qualità di processo.

    Le caratteristiche particolari

    • campi di misurazione regolabili da 0 a 133 mm
    • nessuna regolazione meccanica richiesta
    • senza usura poiché contactless
    • elevata precisione di ripetibilità e posizionamento preciso
    • interfacce analogiche e digitali
    Sistema di posizionamento induttivo BIP